Dovizioso: “Ho spinto al limite fino alla fine”


Qatar – MotoGP 2019 – la gara

Il primo colpo di scena lo regala Quartararo (5° in qualifica) che si pianta in griglia con un po’ di frenesia la sua Yamaha Petronas viene portata in pit lane, da cui scatta a fine gruppo. Allo spegnimento dei semafori Viñales vanifica la sua pole e al comando vanno Dovizioso e Marquez, con Crutchlow e le Suzuki dietro. Miller, dopo un buon avvio stacca un pezzo della sua sella, che vola pericolosamente in aria, salvo poi ritirarsi, mentre Rossi inizia a risalire.

Al 4° giro Rins si affaccia al comando inizia a duellare con Marquez e le Ducati, con Petrucci in progressione. A metà gara Dovi e Marquez, si ritrova davanti, ma non hanno il passo, o la voglia, di fare il vuoto. A 8 giri dalla fine Dovi, Marquez, Rins, Petrux, Crutchlow, Mir, Viñales e Rossi sono racchiusi in 1”5. Con Dovizioso davanti, Marquez in scia e Rins e Crutchlow in attesa, si arriva al penultimo giro con Marc in agguato. Un largo del forlivese lo manda in testa, ma non basta per decidere le sorti del GP. C’è quell’ultimo giro monstre che Dovi può incorniciare fra le imprese più belle della sua carriera.

Il gran finale

Vince Andrea Dovizioso. Sotto le luci del Qatar domina una gara molto compatta e controllata fino agli ultimi due giri, in cui il forlivese ha dato vita a uno splendido duello con Marquez, battuto per soli 23 millesimi con brividi, più intensi dell’anno precedente. A chiudere il podio Cal Crutchlow, 3° con la Honda Lcr, mentre completano la Top-5 Rins, in grande evidenza con la Suzuki, e Rossi, risalito dalla quinta fila al 5° posto con maestria. Primi cinque racchiusi in 6 decimi, giusto per far capire quanto sia stata serrata la gara. Successivamente, per Dovizioso, è arrivata la notizia del reclamo presentato alla Ducati da parte dei team rivali, ad eccezione della Yamaha, per una presunta irregolarità: si eccepisce l’irregolarità dell’appendice montata sul forcellone della Desmosedici davanti alla ruota posteriore. Il reclamo in un primo momento è stato respinto, ma poi i quattro team si sono appellati contro la decisione, che avrebbe confermato la vittoria del Dovi reclamo. Ora si attende che la Corte d’Appello si pronunci definitivamente. Il risultato resta dunque congelato.