F1 Canada, è grande polemica. Al 48° giro Vettel sbaglia e rientra in pista. Per i commissari ha ostacolato l’arrivo di Lewis, creando una situazione potenzialmente poco sicura. Da qui i 5 secondi di penalizzazione a Vettel che gli costano la vittoria.

Un’altra F1 si chiude con l’amaro in bocca per Casa Ferrari. Il Gp del Canada termina con l’ennesima vittoria di Hamilton, dopo la penalizzazione di Vettel che gli costa il primo gradino sul podio. Il momento clou al 48° giro: il tedesco, che stava dominando, sotto la pressione del pilota della Mercedes, sbaglia una curva, esce e rientra in modo deciso.

Per i commissari, quindi, non ci sono dubbi: Vettel viene penalizzato per aver ostacolato l’arrivo di Hamilton che si è visto costretto a rallentare ed allargare la traiettoria.

La decisione della commissione è stata ferma: dopo essere usciti di pista, occorre evitare di ostacolare chi sopraggiunge, creando una potenziale situazione di pericolo. Ed Hamilton, secondo la commissione, è stato costretto a sollevare il piede per evitare collissioni, allargando la traiettoria.

Così la Mercedes porta a casa la settima vittoria consecutiva, davanti alle due rosse di Vettel e Leclerc, che conquista comunque il terzo posto nel podio di questa combattutissima gara di F1.

Vittoria amara, quindi, per Ferrari, con Vettel che, all’arrivo, corre via furibondo evitando anche le interviste del post gara. Tanta polemica e tanta rabbia per Seb che, prima di salire sul podio, con un gesto polemico, pensa di invertire i tabelloni indicanti gli arrivi davanti alle monoposto parcheggiate.

“E’ davvero un peccato” ha poi commentato Seb a Sky Sport: ” Oggi non eravamo i più veloci. Però abbiamo tagliato il traguardo per primi, eravamo riusciti a tenerlo dietro, lottando con le unghie e con i denti. Non credo che avrei potuto fare qualcosa di diverso. Stavo cercando di tenere la macchina in pista, sono uscito dall’erba e le gomme erano sporche. Sono finito sull’erba e ho dovuto recuperare. Lewis era dietro. In quel momento era già abbastanza difficile mantenere il controllo”.

Il regolamento è stato applicato con tutti i crismi durante la gara di F1 Canada attuando una decisione che certamente continuerà a fare discutere. Tuttavia l’episodio sembra aver ridato nuova consapevolezza a Ferrari: rinvigorita, la casa del Cavallino rampante, ha comunque dimostrato di potersi meritare il podio e certamente l’aspettativa è che le prossime gare saranno fra le più combattute.