Leclerc chiama i tifosi a rapporto: “Tutti a Monza! Non vedo l’ora!”. Dopo la vittoria tanta emozione e adrenalina fra il team.

Domenica 1° settembre il team Ferrari ha celebrato un’ attesissima vittoria a Spa in Belgio, sotto gli occhi emozionati di tutto il team e dei tifosi del cavallino.

“Monza? Non vedo l’ora! Posso solo immaginare cosa possa essere arrivarci da ferrarista che ha appena vinto un Gp”. Leclerc  è pronto a vivere un altro grande weekend di emozioni forti e chiama a coorte il popolo della rossa. Davvero tante le speciali coincidenze che si stanno incrociando intorno a questo periodo della sua carriera.

 

Domenica 1° settembre è arrivato il primo trionfo in F1, “il sogno che diventa realtà, proprio ad un giorno dalla scomparsa dell’amico Hubert, a una settimana dalla gara nel tempio della velocità di Monza.

E Mercoledì, in piazza Duomo a Milano ci sarà la grande festa per i 90 anni di Maranello e del Gp d’Italia organizzato da Ferrari e ACI.

“Quella della F1 del Belgio è una vittoria che ci dà senza dubbio tanta energia e voglia di fare” ha detto il team principal Binotto.” dopo la pausa estiva era molto importante per noi tornare in pista lucidi e competitivi. Complimenti a Charles, che ha messo a segno la sua primissima vittoria di F1. Il suo weekend è stato straordinario fin dal venerdì e questa vittoria è meritata”

Monza all’orizzonte può riservare un’altra vittoria? La possibilità e concreta ma con qualche apprensione tecnica: la rottura di un motore Ferrari evoluto made in Marenello sull’Alfa Romeo di Giovanni e l’ostinata Mercedes di Hamilton, che anche in Belgio ha dimostrato di non mollare mai.

Ciò che importa è che finalmente la Ferrari è tornata, spezzando il digiuno che durava dal 2018, con l’ultima vittoria di Raikkonen. A Monza sarà bis?

Intanto, sull’entusiasmo per il trionfo di Leclerc, Piazza del Duomo si tingerà di rosso. Ci sarà un vero e proprio dress code, un codice di abbigliamento: mercoledì pomeriggio, tutti in piazza a Milano vestiti di rosso per celebrare i 90 anni della Ferrari in F1 ma un’occasione per festeggiare il nuovo vincitore. Sarà un pomeriggio di orgoglio e ricordi con la forte partecipazione degli appassionate della rossa e della sua storia. Due realtà che non potrebbero esistere se non l’una insieme all’altra!